Nina Kraviz

LABEL
трип

PERFORMANCE
DJ

CONTACT
Alessandro Ravizza

LINKS
Facebook
Twitter
Soundclou


PRESS PACK
download
Nina Kraviz

BIO
Nata e cresciuta in Siberia, diventata famosa al Propaganda di Mosca, nel giro di qualche anno si è dimostra una delle nuove star nel panorama internazionale. Prova ne sono le sue innumerevoli produzioni e remix per alcune delle etichette underground più in voga al momento come la Underground Quality, Bpitch Control e Rekids, senza contare i remix realizzati per i maggiori talenti internazionali.
E' una dj russa di Techno, producer risoluta, uno dei nomi più innovativi degli ultimi anni; ma non solo... Nina è uno dei personaggi più interessanti della musica elettronica contemporanea, attaccata alle sue passioni e alle sue capacità, affonda le sue radici musicali nel passato ma allo stesso tempo incarna perfettamente il futuro che ci si aspetta. Il suono caratteristico è una miscela dura e grezza di House e Techno con attitudine molto acida.
Alla fine degli anni '90 ascolta alla radio il classico acid house "Downfall" di Armando che la inspira a metter su un proprio programma radiofonico presso un'emittente locale, focalizzandosi su techno, house e IDM.
Questo le aprì la mente a generi musicali inesplorati, racconta, cominciò a collezionare dischi, dalla techno alla house, dalla space disco al funk, alle colonne sonore anni '60 e '70 e iniziai a mixare in piccoli club e bars.
Trovai anche lavoro come manager di eventi ai party di Underground Resistance, e fu così che incontrai personaggi come Juan Atkins.
Un punto di svolta per la Kraviz arriva nel 2006 quando partecipa alla Red Bull Music Academy a Melbourne. "E stato il luogo in cui per la prima volta nella mia vita mi sono sentita fiduciosa e sicura di me stessa." ricorda.
Nel 2008 inaugura la sua resident night, ogni Venerdì al Propaganda, il più importante club di Mosca. Presto diventa uno dei migliori party techno/house in città e la Kraviz invita nomi come Theo Parrish, Dopplereffekt, Mike Huckaby e molti altri. "E' lì che ho cominciato ad evolvermi come dj e dove ho iniziato a costruire il mio suono e il mio pubblico."  Nello stesso anno firma per la "Underground Quality" di Jus-Ed e pubblica il suo primo ep "Voices", mentre l'anno seguente è l'ep su ReKids "Pain in the Ass" che la proietta nel panorama mondiale. Insieme ad "I'm gonna get you", forse il suo più grande successo ad oggi è "Ghetto Kraviz", omaggio all'etichetta "DanceMania" di Chicago, tratto dal suo album omonimo "Nina Kraviz" del 2012.
C'è comunque qualcosa nella musica di Nina che la distingue da tutti gli altri, un suono intimo, unico, creativo.  Con una lunga passione alle spalle per la house e la techno che risale ai tempi di quando era giornalista, Nina è prima di tutto e sopratutto una dj. La sua passione per la storia della Chicago House e della Detroit Techno la porta a bilanciare perfettamente i suoi sets tra suoni del passato e del presente, accompagnando i suoi fans dalle origini della scena a nuove direzioni inesplorate.
 Questo suono unico e l'attitudine intransigente hanno portato Nina a diventare una delle artiste più richieste al mondo, suonando per i festival più prestigiosi come l'Amsterdam Dance Event, Coachella, Sonar, Decibel, Awakenings e DEMF, così come la sua residenza alla serata ENTER di Richie Hawtin allo Space di Ibiza e le regolari esibizioni al Berghain, al Fabric e alla WareHouseProject.
Nel Gennaio 2015 Nina farà uscire il suo nuovo album per la prestigiosa K7! per la famosa collezione "Dj Kicks" e il risultato è di gran lunga tra i migliori del catalogo, un sublime set artigianale, profondo ed ipnotico.
Il pubblico la conosce per la sua dancemania ma con questo mix ci vuole accompagnare in un viaggio più introspettivo ed oscuro, un'esperienza sonica che spazia in lungo e in largo tra la IDM e la House, dall'Ambient alla Techno ma sempre con un unico filo conduttore. Nel 2016 fonda la sua etichetta 'Trip'.



CONTENT